15/02/2019

MICHAEL "VENOM" PAGE


L'incredibile ascesa fino a Bellator 216

Quando viene annunciato il debutto di Michael "Venom" Page da professionista di MMA nel Febbraio 2012 c'è grande attesa tra gli addetti ai lavori, siccome si tratta di un giovane talento che già ha vinto numerosi titoli mondiali nella kickboxing dilettanti e nel karate. 



Al suo debutto da pro di MMA in un circuito locale inglese vince il suo match per KO con un devastante e raro Tornado Kick che sembra essere uscito dal copione di qualche film di arti marziali. In pochi giorni il video di quello straordinario e spettacolare KO diventa virale sul web.



Nel match successivo vince per leva al braccio al primo round, al terzo match distrugge il suo avversario che viene fermato dal medico a metà del primo round. È l'inizio di una polarità inarrestabile che nel giro di tre match lo porterà ad ottenere un contratto Bellator. 



In Bellator debutta il 21 Marzo 2013 vincendo per KO in dieci secondi dieci, con un sol pugno, contro Ryan Sanders. Da lì in avanti parte il treno dell'hype. E non si ferma più. 



E siamo ad oggi, alle porte del match più importante della sua carriera, valevole come quarto di finale del torneo pesi welter per l'assegnazione del titolo mondiale.

Sabato notte Page dovrà affrontare il suo connazionale Paul Daley nel main event di Bellator 216, evento che sarà trasmesso in Italia dalle 4 di notte in esclusiva su DAZN con il commento di Alex Dandi.



È un match dall'esito incerto, epilogo di una grossa rivalità sportiva tra i due e di una ancora più accesa rivalità personale. I due non si amano, negano di essere mai stati amici, anche se a Londra hanno indubbiamente frequentato gli stessi ambienti degli sport da ring.

Ma andiamo con ordine.



Michael Jerome Reece-Page nasce il 7 Aprile 1987 a Londra da madre giamaicana e padre caraibico. Nella sua famiglia, praticamente tutti praticano arti marziali. Suo padre Curtis Page Sr. è il suo istruttore. Michael inizia ad allenarsi all'età di 3 anni e gareggia nel primo torneo di kickboxing a soli 5 anni. All'età di 8 partecipa al primo torneo internazionale. Da lì diventa inarrestabile. Vincerà 10 titoli mondiali da dilettante, il primo a soli 12 anni negli Stati Uniti. Viene reclutato per la nazionale inglese di taekwondo e si qualifica per le olimpiadi ma rinuncia per diventare pro di MMA. La scelta risulta quantomai azzeccata visto che oggi è una superstar Bellator.

In Bellator ha regalato finalizzazioni sempre più spettacolari e brutali. 



A Bellator 44 del 23 Ottobre 2015 ha costretto Charlie Ontiveros alla resa verbale con gomitate al volto. A Bellator 153 del 22 Aprile 2016 ha finalizzato Jeremie Holloway con una rarissima submission per inverted toe hold, dimostrando di essere diventato anche un grappler di altissimo livello. A Bellator 158 del 16 Luglio ha messo KO il popolare Evangelista Santos con una ginocchiata saltata devastante. Le immagini della fronte fratturata di Santos hanno fatto il giro del mondo, raggiungendo le prime pagine dei giornali, Italia compresa. Secondo molti fan è stata la ginocchiata più devastante della storia degli sport da ring.


Successivamente Page ha iniziato ad allenarsi anche nella boxe, debuttando da professionista nel 2017 ed ha collezionato ad oggi 2 vittorie per KO. E sembra intenzionato a proseguire, grazie al nuovo contratto Bellator che gli permette di gareggiare in entrambi gli sport.



L'ultima volta che Michael Page ha messo piede nella gabbia di Bellator era il 25 Maggio dello scorso anno, quando ha letteralmente distrutto David Rickels, costringendolo all'abbandono a causa di una vistosa ferita all'occhio sinistro.



Da allora si è iniziato a parlare di un match con il concittadino londinese Paul Daley ma il match non si è mai concretizzato fino ad oggi. Si dice che i due fossero amici prima di diventare rivali ma oggi sembrano minimizzare o smentire entrambi. 


In ogni caso, sabato notte Michael Page, imbattuto con 13 vittorie, di cui 11 prima del limite ( 8 per KO e 3 per submission), incrocerà finalmente i guanti con l'esperto veterano, e artista del KO, Paul Daley. E sarà il test più duro della sua carriera, probabilmente un vero spartiacque tra prima e dopo. 
Riuscirà Page ad imporre il suo stile istrionico anche con un avversario duro, concreto ed esperto come Daley? 



Bellator 216: MVP vs Page sarà trasmesso in Italia in esclusiva su DAZN in diretta dalle ore 4 nella notte tra sabato 16 e domenica 17 Febbraio e resterà on demand sulla piattaforma per una settimana.