03/10/2020

BELLATOR 247, I COMMENTI DEI BLOGGER

Apprezzamenti per la card ma resta la delusione per i nostri due atleti

Andrea Brenna di fattimarziali.it: “Purtroppo serata negativa per le nostre MMA anche se le 2 sconfitte della serata sono state molto diverse tra loro. Molto negativa la prestazione di Melillo che non è riuscito in nessun modo a ad arginare lo strapotere di Long nella lotta salvo quel ribaltamento che però alla fine gli è costato la leva alla gamba. Speriamo che Bellator gli dia una terza possibilità. Molto incoraggiante invece la prova di D’Anna che aveva cominciato bene il suo match prendendo molto l’iniziativa e rispondendo colpo su colpo a Moore che resta uno dei migliori europei nella sua categoria. Lo ha anche mandato knock down nel secondo round peccato che poi si sia forse fatto prendere troppo la mano e si sia scoperto quella volta di troppo che ha permesso all’avversario dall’alto del suo talento e della sua esperienza non gli ha perdonato. Spero di rivedere anche lui in Bellator perché ha disputato un bel match ed ha sfoderato una tecnica degna di questa promotion”.

Daniele Perfigli di fightingzone.it: “Sul main event ero sicuro che avrebbe vinto. In genere non amo gli atleti che cambiano disciplina ma la Kielholtz è un po’ una eccezione. Perché è un’artista marziale eccezionale. La vedo per il titolo. Riguardo agli italiani mi spiace per Melillo. Si sapeva cosa avrebbe fatto l’avversario e quello è successo, lo ha portato a terra. D’Anna ha combattuto bene, ha anche messo giù l’avversario ma poi purtroppo è finita come sappiamo. Curiosità statistica nella card c’erano 5 imbattuti che tali sono rimasti. Vedremo chi di loro saprà davvero guadagnarsi il palcoscenico mondiale”.

Michele Crispo MMA24.it: “Comincerei da O’Driscoll vs Elkas vinto dal primo per finalizzazione. È un atleta SBG e come tutti quelli del suo team è preparatissimo nel grappling e lo ha dimostrato. Macedo era dato per sfavorito ma ha combattuto bene contro Chadwick, ex campione Cage Warriors, che però è riuscito lo stesso a finalizzarlo. Mi aspettavo invece un match molto più aggressivo da Kywan Gracie il cui BJJ è stato contrastato benissimo dal Moldavo Gnusariev che ha vinto meritatamente. Personalmente conoscevo già Uros Jurisic, un grande atleta che si aspettava una chiamata da UFC e che ha invece esordito nell’ottima promotion di Scott Coker battendo un atleta fortissimo come Gahadza. Vedremo ora cosa deciderà Bellator per questo talento magiaro. Onestamente sono rimasto molto deluso più dal match che dalla prestazione di Melillo. L’ho visto carico ed in effetti dopo la finalizzazione Long si è rialzato mostrando una ferita al volto. Sicuramente Gianni ha sottovalutato il BJJ dell’avversario. Dopo questa sconfitta comunque sono sicuro che vedremo un Melillo 2.0. Il match che attendevo di più era Duncan vs Furtado. Duncan, imbattuto, è chiamato “the problem” e lo è veramente. Ha dimostrato che può sconfiggere gente ai piani alti della divisione. In una intervista mi ha detto che vorrebbe affrontare Kiefer Crosbie perché ha già battuto 2 atleti della SBG. Ora vedremo se Bellator gle lo permetterà. Il match di D’Anna è invece finito come mi aspettavo. Grandissima prestazione di Moore ed anche questa notte la SBG si è riconfermata un team dominante.

Francesco La Fauci di stormfighterstv.com: “Anche Giovanni Melillo, come altri atleti Italiani, dimostra difficoltà nella difesa dai takedown, anche se in un primo momento sembra riuscire a recuperare nel lavoro a terra, ma dopo una serie di ribaltamenti con scambio di posizioni da parte di entrambi gli atleti, Long riesce ad afferrare la gamba di Melillo ed ottenere una kneebar. Peccato per lui che sembrava essere riuscito a contrastare il bjj di Long ma dopo una serie di cambi di posizioni Lewis riesce a completare una kneebar da cui Giovanni non riesce a liberarsi. Da rivedere la fase difensiva”.

Alessio Ciurli fighter pro e collaboratore di MMA24.it: “Serata direi molto nello standard Bellator, ottima qualità dei fighters in card. Dispiace per le sconfitte dei nostri porta bandiera, forse direi che i nostri fighter hanno bisogno di un po’ più di esperienza a livello internazionale. Per quanto riguarda gli altri match direi splendido esordio nella promotion di Uros Jurisic, il fighter ha mostrato grande qualità tecnica in tutti gli ambiti, molto buono anche Duncan che riconferma la sua imbattibilità con un grandissimo ko. Grande Ko anche per una vecchia conoscenza italiana, Denise Kielholtz campionessa di Bellator kickboxing passata ormai alle MMA. Quando la qualità c’è la transizione è semplice”.

Massimiliano Rincione di tuttoMMA.it: “Data la cancellazione all’ultimo minuto del main event questo Bellator 247 ha spostato ancora di più l’attenzione degli italiani sui nostri due connazionali che combattevano. Peccato per come sia finito il match di Melillo ma si sapeva sin dall’inizio che sarebbe finita così. Mi ha sorpreso che abbia saputo resistere così tanto contro un veterano come Long, uno che fa del ground game fantasioso la sua peculiarità. Per quanto riguarda invece Simone D’Anna è stato invece un vero peccato. Grande guerriero lui, molto completo sia sul piano dello striking sia su quello del wrestling e del grappling. Ha annichilito Moore per due round. Poi si è fatto prendere dalla fretta ma non ha davvero nulla da rimproverarsi perché in una serie di eventi in cui molti atleti sono stati rinunciatari lui ha voluto combattere per lo spettacolo. Ha pagato questa cosa ma secondo me ne esce ancor più rinforzato perché immagino che anche Bellator abbia gradito la sua prestazione. Per il resto da segnalare l’ottima vittoria di Chadwick e quella della Kielholtz che continua il suo percorso nelle MMA. Non so fin dove potrà arrivare ma a questo punto sono curioso di vedere dove andrà a parare nel prossimo futuro.”.

Alfredo Zullino di tapology.com e bjpenn.com: “Partiamo da una considerazione generale. La card è stata godibile con molte finalizzazioni ed in generale molta azione sin dai preliminari anche se, come primo evento su CBS sport, mi aspettavo qualche super star in più. Entrando nel merito uno che continuerò a seguire con attenzione è Uros Jurisic che è salito a quota 11-0 che ha dominato un veterano come Gahadza che ha finalizzato in pochissimo tempo. Venendo agli italiani prestazione sotto tono del mio conterraneo Melillo. Ci speravo davvero tanto nel suo riscatto ma Long è stato più bravo, c’è poco da dire. Inutile rispolverare l’annoso discorso che in Italia soffriamo molto il combattimento a terra. D’Anna invece è stato un dispiacere ancora più grande. Ha combattuto molto bene ed a mio avviso stava vincendo il match. Aveva anche mandato knock down l’avversario prima di subire il Ko. Moore però è stato bravo a trovare quel montante che ha destabilizzato il nostro connazionale e gli ha permesso di piazzare il gancio decisivo. In ogni caso ha dimostrato di essere un fighter tutt’altro che scarso. Sono rimasto molto soddisfatto di lui”.

BELLATOR 247: JACKSON CONTRO KIELHOLTZ RISULTATI MAIN CARD

Denise Kielholtz (6-2) batte Kate Jackson (11-5-1) tramite KO a 0:43 del round 1

Norbert Novenyi Jr. (5-0) batte Laid Zerhouni (7-6) per sottomissione (triangolo) a 4:36 del round 1

Brian Moore (13-7) batte Simone D’anna (7-3) per KO a 3:55 del round 2

Chris Duncan (7-0) batte Iamik Furtado (6-4) per KO a 3:58 del round 2

RISULTATI PRELIMINARY CARD:

Lewis Long (18-6) batte Giovanni Melillo (13-6) per sottomissione (leva al ginocchio) a 2:24 del round 1

Mandy Bohm (7-0, 1NC) batte Griet Eeckhout (5-4-1) per decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27)

Uros Jurisic (11-0) batte Walter Gahadza (18-6) per sottomissione (strangolamento dalla schiena) a 3:07 del round 1

Constantin Gnusariev (4-0-1) batte Kywan Gracie (1-1) per decisione unanime (29-28, 30-27, 29-28)

Lee Chadwick (26-15-1) batte Ederson Cristian Macedo (10-6) per sottomissione (triangolo di braccia) a 3:02 del round 2

Blaine O’Driscoll (9-3) batte Salah Elkas (6-7) per sottomissione (strangolamento dalla schiena) a 2:26 del round 1

Monika Chochlikova (1-0) batte Jade Jorand (0-1) tramite sottomissione (skorpion crunch) a 3:50 del round 2