08/10/2019

RAFAEL CARVALHO: “VOGLIO SFIDARE RYAN BADER”

L’ex campione dei Medi ci parla del match di sabato a Milano e del suo futuro.

Rafael Carvalho de Souza non ha bisogno di molte presentazioni per i fans italiani che lo hanno già visto all’opera a Bellator 176 a Torino contro Melvin Manhoef ed a Bellator 190 a Firenze contro Alessio Sakara.

33 anni, brasiliano in forza all’American Top Team, “the blessed” (il benedetto) ha un record da pro di 16-3 con ben 12 Ko al suo attivo, la metà nel primo round. È stato messo Ko solo da Gegard Mousasi quando a Bellator 220 gli ha strappato la cintura di campione dei Pesi Medi. Arriva da una vittoria ai punti contro Chidi Njokuani lo scorso 12 luglio a Bellator 224. Un ritorno al successo dopo gli stop con due mostri sacri come Gegard Mousasi e Lyoto Machida che avevano interrotto una striscia di 15 vittorie consecutive. Sabato a Milano se la vedrà col russo Vadim Nemkov, pupillo del leggendario Fedor Emelianenko, pluricampione mondiale di sambo, con record pro 10-2 (con 8 Ko ed una finalizzazione). Arriva da 5 vittorie consecutive, 4 per ko, le ultime 3 in Bellator. Al suo arrivo a Milano abbiamo incontrato l’atleta brasiliano per porgli qualche domanda sul match e sul suo prossimo futuro.

Ciao Rafael e bentornato in Italia. Cosa sai di Vadim Nemkov? Che tipo di match ti aspetti? Molti ti danno per favorito, tu ti senti altrettanto sicuro?

“A dire la verità non so molto di lui. So che ha battuto due ex campioni del Mondo (Liam McGeary e Phil Davis NDR) e questo significa che è un fighter pericoloso. Lo rispetto molto quindi ma sono sempre sicuro di poter battere i miei avversari e vengo a Milano per vincere”.

In caso di vittoria credi di dover sostenere altri match prima di poter avere da Bellator una nuova opportunità di combattere per il titolo?

“Se batto Nemkov spero di essere il nuovo sfidante per il titolo. Rich Chou (VP of Talent Relations di Bellator NDR) lo ha promesso al mio manager Josef Borges”.

Cosa pensi dell’attuale campione di categoria dei Medi Rafael Lovato Jr?

“Che non è un caso che attualmente sia lui il campione, è davvero un fighter fortissimo”.

A parte Lovato, c’è qualche fighter che ti piacerebbe molto poter affrontare?

“Io ho in programma di passare nei Massimi Leggeri. Adesso sto pensando solo a battere Nemkov ma dopo voglio sfidare il campione di quella categoria, Ryan Bader”.

Quali sono stati il momento più bello e quello più brutto della tua carriera?

“Sicuramente il momento più bello è stato sicuramente quando vinsi il titolo Bellator dei Pesi Medi battendo per Ko Brandon Halsey nell’ottobre del 2015 a Bellator 144. Il peggiore invece la sconfitta ai punti per split decision (2 giudici contro 1 NDR) contro il mio connazionale Lyoto Machida a Bellator 213 lo scorso dicembre. Io credo sia chiaro che avevo vinto io”.

Sei al tuo terzo match in Italia, che impressioni hai avuto dei passati eventi a cui hai partecipato nel nostro Paese?

“Milano è la mia seconda casa, amo combattere qui. Io ho chiesto di poter combattere in questa città e per fortuna Bellator mi ha accontentato. Amo I fans italiani e gli organizzatori sono i migliori del Mondo”.