22/09/2019

BESSMERTNY VS DE DOMENICO A BELLATOR KICKBOXING

Il match tra l’italiano ed il bielorusso porta a 18 i match in programma il 12 ottobre a Milano. Saranno equamente divisi tra MMA e Kickboxing.

È stato annunciato il nono match della card di Bellator Kickboxing del prossimo 12 ottobre all’Allianz Cloud di Milano. Sarà una sfida internazionale tra il nostro Giuseppe De Domenico ed il Bielorusso Yuri Bessmertny.

De Domenico arriva dalla storica palestra Pro Fighting Rimini dove è seguito dagli ex campioni ed oggi stimati coach Fabio Corelli e Davide Carli. Ha 28 anni ed in carriera fino ad oggi ha combattuto 60 volte vincendo 51 match, 27 dei quali (più della metà) per Ko. Nella sua personale bacheca trovano posto due titoli mondiali ISKA ed uno WFC, un europeo WTKA ed un titolo italiano pro. Nel 2018 ha vinto anche il torneo a 4 della Fight Night Saint Tropez battendo nella stessa serata due pluricampioni del Mondo: Abdallah "La Panthère" Mabel e Cyril Benzaquen. Stilisticamente è un fighter che lavora bene sia con i calci sia con le tecniche pugilistiche. Predilige comunque cercare di chiudere la distanza per lavorare di pugno e con le ginocchiate e, come abbiamo visto, può contare su un notevole Ko power.

Bessmertny (il cui vero cognome è Gorbachev, Bessmertny in bielorusso significa “immortale”) ha 32 anni ed arriva dalla mitica Chinuk Gym di Minsk, una delle migliori palestre d’Europa. Ha uno score di 43 vittorie (20 per Ko), 20 sconfitte e 2 pareggi. È stato 5 volte campione del suo paese (una terra molto ricca di talenti), campione del mondo WAKO pro, campione intercontinentale WKF ed ha vinto le Fight Code Dragon Series nel 2011 battendo Sudsakorn Sor Klinmee (che sempre il 12 ottobre a Milano sarà invece impegnato nell’evento clou di Bellator Kickboxing contro Chingiz Allazov). È molto conosciuto dai fans italiani avendo già combattuto nel nostro Paese ben 8 volte, conquistando 6 vittorie, 3 delle quali prima del limite. L’ultima volta è stato a Bellator Kickboxing lo scorso 1 dicembre a Genova quando si impose ai punti su un campione come Karim Ghajji. In carriera, oltre a quest’ultimo ed a Sudsakorn, ha sconfitto atleti come Armen Petrosyan, Abdallah Mabel, Warren Stevelmans, Gago Drago e Roberto Cocco.

Rispetto a De Domenico il fighter bielorusso è più attendista, tende a girare intorno all’avversario per poi colpirlo di rimessa, caratteristica che però gli fa rischiare spesso di farsi bloccare alle corde.