03/09/2019

BELLATOR 234: KHARITONOV Vs VASSELL

Ad un anno di distanza da Bellator 209 si ritorna in Israele

A 10 giorno dalla sua vittoria per Ko al secondo round contro Matt Mitrione Bellator ha già annunciato il prossimo match di Sergei Kharitonov. La promotion ha infatti scelto il veterano russo (30-7 e 2 No Contest con 28 vittorie prima del limite, 19 per Ko e 9 finalizzazione) come headliner (protagonista del match che dà il nome all’evento) di Bellator 234 che si terrà il prossimo 14 novembre alla Menora Mivtachim Arena di Tel Aviv in Israele. Come avversario per “The Paratrooper” è stato scelto l’ex campione UCMMA dei pesi massimi Linton Vassell (19-8, 1 NC, con 6 vittorie per Ko ed 8 per finalizzazione). Kharitonov era già stato l’headliner di Bellator 225 lo scorso 24 agosto col match vinto ai danni di Matt Mitrione. Attualmente ha una striscia vincente di 6 vittorie consecutive inframezzate da 2 No Contest, uno contro Anton Vyazigin per colpo accidentale ad un occhio nel maggio 2018 ed uno contro lo stesso Mitrione (calcio involontario ai genitali) a Bellator 215 lo scorso febbraio. 5 di queste vittorie sono arrivate prima del limite, 4 per Ko ed 1 per finalizzazione e 4 di esse al primo round. Veterano di tutte le più importanti promotion mondiali, in Bellator ad oggi ha un record di 3-1 ed 1 NC, tutti successi per KO.

Di contro il britannico Vassell ha già combattuto due volte per il titolo Pesi Massimi di Bellator uscendone però sconfitto entrambe le volte. La prima a Bellator 130 nell’ottobre 2014 contro Emanuel Newton e la seconda a Bellator 186 nel novembre 2017 contro Rayan Bader. È in Bellator da 6 anni e vi ha disputato 12 match vincendone 7 (4 prima del limite). Nel suo ultimo match lo scorso marzo ha perso ai punti contro il campione del mondo di combat sambo Valentin Moldavsky.

Il co-main event di Bellator 234 sarà invece un match Pesi Leggeri tra il veterano Roger Huerta (24-11-1, 1 NC) e Sidney Outlaw (13-3). Confermati per ora anche un match nei Piuma tra Olga Rubin (6-1), atleta cresciuta in Israele che recentemente ha combattuto per il titolo, e l’irlandese della SBG Dublino Sinead “Ko” Kavanagh (5-4).

In main card sono previsti per ora anche i match di altri 3 atleti non ancora però abbinati. Si tratta di Austin “The Gentleman” Vanderford (8 – 0 da pro, 4-0 da dilettante), di Haim Gozali (11 - 6 – 0) e di suo figlio Aviv 'The King' Gozali (3 - 0 – 0).

Quella dei Gozali è una storia senza precedenti nelle MMA mondiali, un padre ed un figlio che combattono nello stesso evento. Hain ha infatti ben 46 anni e disputò il suo primo match nel lontano 1998 contro il leggendario Carlos Newton. Ha alternato lunghi periodi di stop tra un match e l’altro cumulando parallelamente una ricca collezione di medaglie in ADCC e nei Mondiali ed Europei di brazilian Jiu Jitsu No Gi. “Batman” (come viene chiamato per la sua ossessione per il personaggio della DC Comics) è infatti cintura nera IV° Grado di questa disciplina direttamente sotto Renzo Gracie. Non stupisce quindi che dei suoi 11 successi, tutti arrivati prima del limite, ben 10 siano stati per finalizzazione. È stato finalizzato solo da Carlos Newton nel lontano 1998 e da niente meno che Ronaldo “Jacaré” Souza nel 2006. Arriva da una striscia vincente di 3 match, tutte finalizzazioni al primo round, l’ultima in Bellator lo scorso giugno ai danni di Gustavo Wurlitzer.

Suo figlio Aviv "The king" Gozali ha per ora disputato solo 3 match in carriera ma tutti in Bellator e sembra destinato a ripercorrere le orme del padre. Ha infatti vinto tutti i combattimenti per finalizzazione al primo round. In particolare lo scorso 24 agosto a Bellator 225 ha finalizzato il veterano Eduard Muravitskiy in soli 11 secondi, la submission più veloce nella storia della promotion.