14/08/2019

SIDELNIKOV Vs BARROS A BELLATOR MILANO

Il pluricampione mondiale di combat sambo sfiderà il “giustiziere” di Hesdy Gerges

Il 12 ottobre a Milano tornerà nella gabbia di Bellator il capoverdiano di base in Portogallo Domingos Barros. I fans italiani lo ricorderanno per averlo visto in azione lo scorso dicembre a Genova dove rovinò l’esordio nelle MMA al campione di kickboxing Hesdy Gerges. In quell’occasione gli bastarono meno di 3 minuti per portare a terra l’olandese che pagò la sua acerba preparazione nelle arti marziali miste finendo finalizzato per ground and pound. Per il fighter africano fu la sesta vittoria in carriera su altrettanti match, la quarta prima del limite. Da allora non ha sostenuto altri combattimenti e bisognerà quindi capire come se la caverà nel capoluogo lombardo visto che l’avversario che gli hanno riservato i match maker della promotion è tutt’altro che facile.

Se la vedrà infatti col russo Kirill “baby Fedor” Sidelnikov, atleta del team Alexander Nevsky di Stary Oskol, quello dei fratelli Emelianenko ma anche di Victor Nemkov, Anatoly Tokov, Nikolay Aleksakhin e moltissimi altri fighters russi.

31 anni, nativo proprio di Stary Oskol, è professionista di MMA dal gennaio 2007. Ad oggi tra Fight Nights Global, M-1 Global, Affliction, e RIZIN ha disputato 17 match vincendone 11 (di cui 6 per Ko ed 1 per finalizzazione) e perdendone 6. Ha esordito in Bellator nel novembre scorso risultando sconfitto da Adam Keresh per Ko.

Come gran parte degli atleti del suo team, a cominciare dallo stesso Fedor, parallelamente a quella nelle MMA ha portato avanti anche una carriera nel combat sambo (il che spiega i suoi relativamente pochi match in 12 anni di carriera) ottenendo grandissimi risultati: 5 titoli mondiali, 5 titoli europei e 4 titoli di campione di Russia. Adesso sembra orientato a dedicarsi solo alle arti marziali miste, vedremo se questo gli consentirà il salto di qualità.

Di sicuro i fans italiani sperano che ad accompagnarlo a Milano ci sia “the last emperor”.