29/07/2019

SARÀ SUDSAKORN SOR KLINMEE L’AVVERSARIO DI ALLAZOV

Il 12 ottobre a Milano i due fuoriclasse saranno i protagonisti di Bellator Kickboxing

Sarà uno scontro tra leggende in Bellator Kickboxing il prossimo 12 ottobre all’Allianz Cloud di Milano. Sul ring infatti si sfideranno il bielorusso di origine georgiana Chingiz “Chinga” Allazov ed il tailandese Sudsakorn Sor Klinmee.

Un semplice articolo non può bastare per elencare tutti i successi di questi due incredibili atleti da anni ai vertici mondiali nelle categorie – 72 kg (limite del match che si terrà a Milano) e – 70 kg. Entrambi sono per altro ben noti al pubblico italiano per aver combattuto molte volte nel nostro Paese. Ed è stato proprio in Italia, nel gennaio del 2018, che i due titani del ring si sono scontrati in quello che ad oggi è l’unico combattimento tra i due. Dopo 3 entusiasmanti riprese da 3 minuti (la stessa distanza su cui si misureranno il 12 ottobre) prevalse ai punti l’atleta di Minsk. Il tailandese avrà quindi sicuramente voglia di rivincita.

Sudsakorn è un atleta dai numeri impressionanti. 32 anni, nativo di Pattaya, ha iniziato a combattere, come è consuetudine nel suo paese, a soli 7 anni. In 25 anni di carriera ha sostenuto qualcosa come 347 match vincendone 289 (74 per Ko)! È stato campione di Tailandia e campione del Mondo WKN, WPMF e WMC. In carriera ha sconfitto noti campioni come Andrei Kulebin (2 volte), Djimé Coulibaly, Abdallah Mabel (2 volte), Marco Piqué ed i connazionali Big Ben Chor Praram 6, Saiyok Pumpanmuang e Kem Sitsongpeenong.

Allazov per contro ha un record pro di 59 match con 55 vittorie (34 per Ko, ovvero il 61% dei suoi successi è arrivato prima del limite), 3 sconfitte (nessuna per Ko) ed 1 pari. Attenzione però, abbiamo scritto record pro. Anche lui infatti ha cominciato a combattere giovanissimo ed il suo record da dilettante nella natia Bielorussia (terra di campioni del fighting) è addirittura di 204 vittorie in 207 match! Ha solo 26 anni ma è già professionista da 10. Di altissimo profilo il suo palmares. È stato infatti due volte campione del Mondo WAKO Pro, campione del K1 World GP e dell’A1 World Grand Prix Tournament.

Quella tra i due quindi si annuncia come una delle più importanti sfide dell’anno nel panorama della Kickboxing mondiale e gli italiani avranno la fortuna di potervi assistere a Milano.