23/07/2020

DOVE PUÒ ARRIVARE RICKY BANDEJAS?

Ha battuto James Gallagher, ora può puntare alla title shot sconfiggendo Sergio Pettis?

Venerdì notte a Uncasville nel Connecticut a cercare di sbarrare la strada verso la title shot nei Pesi Gallo del più noto Sergio Pettis sarà un atleta che la stampa specializzata americana ha già definito un brutto cliente, Ricky Bandejas. Per questo fighter dell’American Top Team quello nel main event di Bellator 242 sarà il secondo incontro dell’anno, il sesto in Bellator, dove attualmente può vantare 3 vittorie per ko e 2 sconfitte. Ha 28 anni e combatte da quando ne aveva 20. Dopo aver cumulato 7 vittorie in 8 match da dilettante (perse solo contro Shane Burgos oggi in UFC) è passato pro nel 2013 e prima di entrare in Bellator ha disputato 11 match in meno di 4 anni vincendone 10, 6 dei quali prima del limite, e facendo suo il titolo CFFC. Perse solo contro Nick Pace, un ex UFC che era arrivato ai punti niente meno che contro Demetrious Johnson.

Ha esordito nella gabbia circolare il 17 agosto 2018 a Bellator 204 con una sensazionale vittoria. Mise infatti Ko nel primo round l’allora imbattuto James Gallagher che arrivava da 4 vittorie consecutive in Bellator, le ultime 3 per finalizzazione. Ad oggi resta l’unico atleta ad aver fermato “the strabanimal”. Dopo quel clamoroso successo sono però arrivate due sconfitte seppur contro avversari di assoluto valore. Prima una ai punti a Bellator 214 contro Juan Archuleta e poi un’altra per finalizzazione con il tutt’ora imbattuto Patchy Mix. Un periodo di crisi brillantemente superato con i successivi ko ai danni di Ahmet Kayretli a Bellator 225 e di Frans Mlambo a Bellator 240.

Il suo record complessivo è così arrivato a 13-3 con 6 Ko e 3 finalizzazioni all’attivo. Ha dimostrato di essere un atleta completo vincendo in carriera sia per Ko sia per finalizzazione e neutralizzando l’ottimo grappling di Gallagher. La sua arma più terribile resta comunque la potenza nei pugni grazie alla quale ha ottenuto gli ultimi due successi.