25/05/2020

QUANDO LE MMA SONO UN AFFARE DI FAMIGLIA: I MCKEE

Padre e figlio hanno combattuto e vinto nello stesso evento Bellator

Ci sono molti casi nella storia dello sport di “figli d’arte” cioè di atleti che hanno seguito le orme dei loro genitori, o per estensione di un parente stretto, arrivando in alto nel loro stesso sport. Non mancano i casi anche nel mondo delle MMA e, cosa ancora più straordinaria, in Bellator ci sono stati eventi con membri della stessa famiglia combattere nella medesima serata. È il caso ad esempio di Antonio De Carlo McKee e di suo figlio A.J. McKee. I due hanno infatti combattuto insieme a Bellator 228 lo scorso 28 settembre a Los Angeles. All’epoca A.J. aveva 24 anni ed il padre 49. Entrambi hanno vinto prima del limite. Antonio Senior ha messo Ko al secondo round William Sriyapai, suo figlio invece ha realizzato il quarto Ko più veloce della storia di Bellator. Gli sono infatti bastati solo 8 secondi per mettere fuori combattimento il pur esperto Georgi Karakhanyan in un match valido per il primo turno del World Grand Prix Bellator Pesi Piuma.

Per Antonio senior quella californiana è stata la trentesima vittoria in 38 match, la quinta per ko su 9 totali prima del limite. Figlio di una ragazza madre ha vissuto una infanzia difficile e da adolescente ha avuto problemi con la legge prima di scoprire la lotta, lo sport che gli ha cambiato la vita. È diventato infatti per 2 volte campione della California sia al liceo sia al college e, all’università, ha anche per due volte ricevuto il prestigioso riconoscimento di All American chiudendo la carriera con l’impressionante record di 61 vittorie in altrettanti match. Ha poi aperto la sua palestra, la BodyShop Fitness Team, a Lakewood in California. Ha esordito nelle MMA nel ’99, quando aveva già 29 anni, mandando Ko al primo round Shannon Rich che all’epoca aveva invece già disputato più di 20 match. In carriera ha combattuto nelle più importanti promotion, oltre a Bellator anche in UFC, Dream, K-1 Hero's, World Series of Fighting, nei Tokyo Sabres della IFL che si allenavano nella sua palestra, King of the Cage, World Fighting Alliance ed è stato campione dei Leggeri nella Maximum Fighting Championship.

A soli 25 anni appena compiuti il figlio ha però già superato la pur notevole carriera del padre. Al momento Antonio Junior ha infatti un record pro di 16-0, tutti match in Bellator, con 6 ko e 5 finalizzazioni. Numeri che gli sono già valsi il record per il maggior numero di vittorie consecutive nella promotion oltre a quello per il maggior numero di successi per finalizzazione nei Piuma (5) e del più alto numero di affermazioni prima del limite nella stessa categoria (11). È anche alla pari con un campione come Patricio Freire per il primato dei Ko nei Pesi Piuma di Bellator (6). Il suo ultimo match è stato a Bellator 236 lo scorso dicembre dove ha finalizzato al terzo round Derek Campos qualificandosi per le semifinali del World GP dei Piuma dove affronterà l’ex campione dei Gallo Darrion Caldwell. Come detto ha esordito da professionista direttamente in Bellator quando aveva solo 20 anni. A 18 invece ha sostenuto il primo combattimento da dilettante vincendolo. Da amateur ne ha sostenuti 7 in poco più di un anno imponendosi in 6 di essi. È praticamente in striscia vincente da 7 anni e 21 match.