20/02/2020

BELLATOR 239 VISTO DAGLI ADDETTI AI LAVORI

I blogger italiani ci dicono la loro sull’evento di domani a Thackerville

Cominciamo questo nostro tradizionale appuntamento con le previsioni dei blogger italiani su gli eventi del week end con una piacevole novità, un contributo della redazione di www.theshieldofwrestling.com il più noto portale italiano di pro wrestling che recentemente ha aperto anche una sezione dedicata agli sport da combattimento. “Da sempre estimatore del collage wrestling – esordisce il direttore Yuri Martinelli - Scott Coker metterà in mostra due fighters formatisi nelle MMA in Bellator: Ed Ruth e Tyrell Fortune che nei due match a mio avviso più interessanti della serata affronteranno avversari con stili totalmente diversi rispetto a loro. In particolare nel Main Event Ruth affronterà uno specialista delle sottomissioni come Amosov. Mi sarebbe poi molto piaciuto vedere Carlo Pedersoli in azione ma la sfortuna gli ha giocato un brutto tiro e spero di rifarmi ammirando un'atleta che sto apprezzando sempre di più: Denise Kielholtz. L'olandese ha già un record in Bellator di 4-1 e mi aspetto di vederla sfruttare appieno le sue abilità nella Muay Thai e nel Judo per farsi strada all'interno della promotion. La vedo decisamente favorita su Kristina Williams”.

Anche per il suo collega Andrea Ruggini “Bellator 239 sarà sicuramente un evento in cui il grappling non mancherà, soprattutto nel main event con il talento di casa Ed Ruth che se la vedrà con l'ucraino Amosov. Per l'americano sarà fondamentale la vittoria per potersi affermare come uno dei top nella divisione Pesi Welter di Bellator. Entrambi sono dei grappler fenomenali ma Amosov potrebbe cercare di tenere il match in piedi usando lo striking che gli ha portato 8 vittorie in carriera. Un altro match interessante è quello dell'altro wrestler cresciuto in casa Bellator, ovvero Tyrrel Fortune. A differenza di molti suoi colleghi sembra essersi meglio integrato nelle MMA come dimostrano le sue 5 vittorie per KO. Terrei poi d'occhio il giovanissimo Lucas Brennan che ha ottenuto due vittorie per sottomissione, entrambe nel primo round, nei due match disputati da pro in Bellator”. Secondo Michael Lelli invece l’evento di domani “sarà uno spartiacque per diversi atleti. Nel co-main event si affrontano due fighters che hanno bisogno di una vittoria a tutti i costi. Girtz torna a lottare dopo quasi un anno di stop e due incontri cancellati, Jury invece viene da una serie di tre sconfitte tra UFC e Bellator, di cui l'ultima per decisione unanime contro Henderson. Ho avuto modo di apprezzare Jury nel suo periodo UFC e lo reputo un contendente superiore rispetto a quello che ha mostrato nelle due uscite del 2019, mentre in Girtz ho sempre visto un buon combattente ma troppo altalenante per essere pericoloso. Un incontro che potrebbe rubare la scena è invece quello tra i pesi massimi Ayala e Moldavsky. Il secondo è, a mio avviso, uno degli avversari più ostici del momento da affrontare. Il russo ha dimostrato in passato ottime capacità e il suo stile di Sambo lo aiuta ad essere dinamico negli incontri e nelle sottomissioni. Ayala per contro deve vincere un combattimento che io vedo da "dentro/fuori" nella promotion per lui. Nel Main Event abbiamo poi Ed Ruth, formatosi nel vivaio Bellator, che si trova davanti uno specialista delle sottomissioni come Amosov. L’americano ha un ottimo striking ma, nelle prese, è molto inferiore all'Ucraino”.

Andrea Brenna di Fatti Marziali reputa “molto interessante la under card con nomi celebri anche se per la Kickboxing come Denise Kielholtz e Gabriel Varga. Il main event è comunque di livello, con 2 fighters abbastanza giovani che devono ancora affermarsi presso il grande pubblico. In Amosov, col suo record di 22-0, Ruth trova il più forte avversario della sua carriera e in caso di vittoria gli spetterebbe, se non la title shot, almeno una eliminatoria per il titolo. Restando nella main card abbiamo anche due fighters come Moldavsky e Fortune, dei giovani che se continuano a vincere possono diventare 2 Massimi interessanti in una categoria in cui i giovani faticano ad emergere”.

All’editor di http://www.fightingzone.it Daniele Perfigli Bellator 239 piace “perché finalmente vediamo nel main event Ed Ruth che è un atleta molto forte e sul quale la promotion ha puntato tanto al pari di alcuni altri giovani wrestler ingaggiati negli anni scorsi. Il match con il forte Amosov sarà molto duro per entrambi. Un altro dei wrestler a cui accennavo è sempre nella main card di domani. Parlo di Tyrell Fortune che, come Ruth, ha esordito nelle MMA direttamente in Bellator. Se però Amosov è un grande grappler con molte sottomissioni al suo attivo l’avversario di Fortune, Timothy Johnson, è invece un forte striker. Altro punto interessante della card sarà poi il settimo match nelle MMA della grande kickboxer Denise Kielholtz che vedo favorita contro l’americana Kristina Williams. Da notare che ci sono in scaletta anche altri due grandi kickboxer. Uno è Gabriel Varga, campione in carica della disciplina in Bellator, che sarà al suo secondo match nelle MMA contro TeeJay Britton. L’altro è invece Gaston Bolaños che abbiamo visto proprio a Bellator Kickboxing a Roma nel 2018 battere il nostro Domenico Lomurno.

Infine Massimiliano Rincione di Fox Sport ritiene che quella dell’evento di domani a Thackerville “sia una di quelle card in cui possono mettersi in evidenza parecchi outsider. Credo che saranno da tenere d’occhio soprattutto i match di Varga e della Kielholtz. Rivedremo poi in azione Timothy Johnson contro Tyrell Fortune e Brandon Girtz contrapposto a Miles Jury”.