09/02/2020

CHIARA PENCO: “BELLATOR HA CAMBIATO LA MIA VITA”

Intervista esclusiva con “Beasty Barbie” in vista del debutto a Dublino

Mancano ormai meno di 2 settimane all’esordio in Bellator della nostra Chiara “Beasty Barbie” Penco. L’atleta livornese debutterà infatti nella nostra promotion sabato 22 febbraio alla 3Arena di Dublino in Irlanda. La sua avversaria sarà l’irlandese della SBG Danni Neilan, medaglia d’Argento ai Mondiali IMMAF 2017 e con record pro di 1-0 (il suo debutto è avvenuto a Bellator 227 dove ha sconfitto ai punti Camila Rivarola che all’epoca aveva un record pro di 2-1-1). Abbiamo quindi raggiunto la giovanissima atleta toscana (24 anni, professionista da 3) per chiedergli come procede la sua preparazione in vista di questo match importantissimo per la sua carriera.

“La preparazione è andata molto bene – ci racconta – ormai mi attende l’ultima settimana di carico e poi dal 17 scarico, calcolando anche la partenza per l’Irlanda mercoledì 19. Mi sento prontissima”.

Per l’esordio in Bellator hai impostato in modo diverso i tuoi programmi d’allenamento?

“Assolutamente sì. Intanto, per la prima volta, sono stata in America per un camp alla Black House durato 3 settimane. Ci sono andata soprattutto per poter fare sparring con ragazze di alto livello del mio stesso peso. Ho potuto così confrontarmi con atlete come Carla Esparza, Ashlee Evans-Smith, Justine Kish e Vanessa Demopoulos. Devo ringraziare loro e tutto il team perché mi hanno seguita benissimo. Le ultime 3 settimane di preparazione, ed ovviamente tutto il tempo prima della trasferta americana, le ho passate invece qui al Rendoki Dojo col mio Maestro Massimo Rizzoli. Questa volta mi è stato di aiuto ancora più del solito in quanto è un mancino come la mia avversaria a Dublino. Preziosissime anche le sessioni di allenamento con il coach di grappling del Rendoki Simone Cangialosi e con Francesco Gaddini atleta della nazionale italiana di lotta libera. Oltre a loro voglio anche ringraziare il mio manager Jorge Guimares che per me è importantissimo. L’altra grande novità invece è che prima di partire per gli USA ho lasciato il mio lavoro da barista ed ora mi dedico full time solo agli allenamenti”.

Prima hai citato la tua avversaria per dire che è mancina. A parte questo cosa sai di lei e che cosa ti aspetti da questa fighter?

“È una wrestler forte che lavora bene a parete e nelle proiezioni. Mi aspetto quindi che cerci di chiudere la distanza per portare il combattimento a terra. Io di base sono una grappler e cominciare un match senza pensare alla lotta non mi è congegnale. Ho però lavorato tanto sullo striking in cui sono migliorata tantissimo e, se anche riuscisse a portarmi a parete o a terra, non sono preoccupata perché so lottare”.

Da quando sei entrata in Bellator che cosa è cambiato nella tua vita?

“Sicuramente che adesso posso fare programmi diversi per il futuro perché, avendo un contratto per 4 match, posso pianificare meglio i miei progetti. È cresciuta anche la mia visibilità ed ho ottenuto più attenzione dagli sponsor. Alla Leone Sport ed al BonTon caffè di Livorno si è infatti aggiunta la FAA logistica. Tutto questo mi dà più tranquillità. A Livorno comunque ormai mi conoscono tutti e si parla spesso di me anche se per questo match ho preferito evitare le interviste, voglio dedicare tutto il mio tempo all’allenamento”.

Parlando di visibilità, in autunno ti abbiamo vista in TV a “Tu si que vales”. Hai degli obiettivi anche nel mondo dello spettacolo?

“Sicuramente penso di essere portata per la televisione anche se devo migliorare. Potrebbe anche essere che torni a fare la modella, magari nel mondo della pubblicità. Credo che anche in questo Bellator mi potrà essere di grande aiuto. Per ora comunque penso solo a questo match e poi vorrei essere subito inserita in un’altra card, poi penserò al futuro”.

Chiaramente stai pensando solo al tuo match ma ti sei fatta una idea anche sul resto della card dell’evento in cui combatterai?

Io ovviamente sono molto interessata ai match femminili e questa volta ce ne sarà uno come main event, McCourt Vs Ruis, dopo che purtroppo è saltato il match di Gallagher. Poi avremo Bec Rawlings contro Elina Kallionidou mentre, per rimanere sulla main card, tra gli atleti maschi uno che a me piace molto è Aaron Chalmers che questa volta affronterà l’americano Austin Clem che arriva da due vittorie per finalizzazione”.