31/01/2020

BUNGARD SOSTITUISCE QUEALLY A BELLATOR 240 ED BELLATOR 239 TORNERÀ IN GABBIA DENISE KIELHOLTZ

Lo scozzese affronterà Brent Primus al posto dell’irlandese infortunatosi. Miss Dynamite combatterà invece con l’ostica americana Kristina Williams.

Cambio di main event a Bellator 240 del prossimo 22 febbraio a Dublino in Irlanda. L’idolo di casa Peter Queally (12-5-1) non potrà infatti affrontare l’americano Brent Primus (9-1). È stato lo stesso “Showstopper” a comunicarlo sui social spiegando che la causa è una lesione al legamento collaterale laterale. La promotion ha quindi deciso di sostituirlo con lo scozzese Chris Bungard (15-5). “The Bad Guy” ha disputato il suo ultimo match lo scorso novembre a Bellator Londra quando finalizzò Benjamin Brander (11-6) con uno strangolamento dalla schiena nella prima ripresa. Sempre al primo round aveva finalizzato anche Terry Brazier (10-1) al suo debutto nella nostra organizzazione a Bellator Newcastle lo scorso febbraio. Era stato poi fermato ai punti da Charlie Leary (16-11-1) a Bellator 223. In totale da pro vanta 8 successi per finalizzazione, 5 per Ko e solo 2 ai punti.

Brent Primus arriva invece da una vittoria su Tim Wilde (12-3) a Bellator Birmingham dello scorso maggio. Una rara finalizzazione al primo round con una gogoplata che gli è valsa il premio “submission of the month” di MMA Junkie. Nel match precedente aveva invece perso ai punti il titolo Pesi Leggeri contro Michael Chandler che a sua volta glie lo aveva dovuto cedere a causa di un infortunio nel loro match titolato a Bellator NYC del 24 giugno 2017. Ha conseguito la cintura nera di BJJ in soli 6 anni ed in carriera ha ottenuto 5 successi per finalizzazione e 2 per ko.

Novità pure nella card di Bellator 239 del 21 febbraio a Thackerville negli USA dove combatterà anche il nostro Carlo Pedersoli Jr (13-3) al suo debutto nella promotion contro Mark Lemminger (10-1). Tornerà infatti nella gabbia Denise “miss dynamite” Kielholtz (record 4-2 con 2 finalizzazioni e 1 Tko. Record Bellator 4-1). La bellissima olandese è diventata celebre grazie ai suoi numerosi successi nella muay thai e nella Kickboxing dove ha cumulato un record complessivo di 47-3. In particolare in quest’ultima disciplina detiene ad oggi il titolo Bellator Pesi Mosca vinto sconfiggendo la nostra Gloria Peritore e difeso poi con successo dall’assalto di un’altra italiana, Martine Michieletto. Ha però anche un passato agonistico a livello giovanile internazionale nel judo, arte nella quale detiene la cintura nera. Arriva da due successi consecutivi prima del limite e questa volta combatterà con l’americana Kristina Williams. Detta “warhorse” (cavallo da battaglia) la nativa di Edmonton in Oklahoma ad oggi ha maturato uno score di 3-2 (1 Ko) disputando tutti i suoi 5 match in Bellator. Quando aveva alle spalle solo 2 match da pro terminò un combattimento ai punti contro Valérie Létourneau nel 2018. L’altra sua sconfitta è stata un ko al secondo round contro l’ancora imbattuta brasiliana Juliana Velasquez (8-0). Particolare curioso anche l’atleta carioca è stata una judoka di livello internazionale, chissà che la Williams non patisca le atlete con questo background.